lunedì, gennaio 15, 2007



22^ rapporto di routine > la zona morta

l'uso stesso del trapano mi favoriva la creazione di _ una trasformazione indubbiamente difficile ma _ solo nello spazio di un respiro esito _ e non altro poi _ a riappacificare le tue fibre con me _ che ti sfrego lungo il dorso _ la mia edificazione esercitata: sterminio nuovamente _ rispecchiamento dell'esistente _ accelerazione della comunicazione - la mia propria centralità attentamente soppesata _ mi fa scongiurare la carne e il disegno rosso sopra _ il tuo cranio ben rasato e pulito - deliziosi tremori _ dispositivi di lacerazioni _ metafore della terra - l'ano sorridente inventa un acrostico di sangue _ laddove posi asciugamani e _ i fogli dei miei appunti - la mia propria centralità e la forma del tuo sapere : irrigavo dita e bocche : con lamiere che s'incastrano e _ la mappa della zona morta

2 Comments:

Anonymous Systems said...

Ho ricevuto un messaggio dal nostro Zio Bill, Nihil.

Dice:
La mappa della zona morta, credo di potervi dire dove si trova.

E' un aggiornamento firmware del navigatore satellitare della vostra morbida macchina.

3:45 PM  
Anonymous Systems said...

Ho ricevuto un messaggio dal nostro Zio Bill, Nihil.

Dice:
La mappa della zona morta, credo di potervi dire dove si trova.

E' un aggiornamento firmware del navigatore satellitare della vostra morbida macchina.

3:45 PM  

Posta un commento

<< Home